golfo di napoli cilento

noleggio due settimane

golfo di napoli e cilento
Con partenza dalla nostra base, isola di Procida, chi ha optato per il noleggio di una barca a vela per un periodo di due settimane può intraprendere un giro da circa 230 miglia, con rotte non molto affollate e con una giusta sequenza di navigazioni e porti. Molte le baie, i ridossi, i centri da visistare, e soprattutto nel Cilento sono molti i posti che, anche ad agosto, permettono di ritrovarsi da soli in baia. Navigazioni non lunghe, sicure, che vede il seguirsi di tre golfi: il golfo di Napoli, il golfo di Salerno, il golfo di Policastro. Tra punta Campanella e Salerno (costiera Amalfitana), la costa è ovunque dominata da promontori, è sicura anche a poca distanza da terra. Piacevole la navigazione soprattutto con venti da W, diventa pericolosa invece con venti provenienti da SE , S, e SW. Non dispone che di due porticcioli Amalfi e Cetara, e di un grande porto commerciale a Salerno, che chiude l'omonimo Golfo.

cilento_flegree.jpg

A SE di Salerno, la costa è bassa e sabbiosa e non presenta alcun interesse fino ad Agropoli, porto sicuro e paesino da non perdere. Continuando la navigazione verso S, l'unico pericolosissimo punto è costituito da Punta Licosa, le cui secche rocciose si estendono per circa 2 miglia da terra verso W. Porre molta attenzione e navigare solo dopo aver consultato le carte nautiche dettagliate. Continuando la rotta verso S, una sosta merita l'insenatura dell'Ogliastro, a poche miglia è Acciaroli, paesino molto caratteristico. L'avvicinamento richiede attenzione data la presenza di secche rocciose all'altezza dell'ingresso in porto. Anche Palinuro con le sue grotte, l'Arco Naturale, la baia del Buon Dormire, l'isolotto del Coniglio è sosta d'obbligo. Non meno interessanti sono Marina di Camerota, Baia degli Infreschi, la costa del golfo di Policastro che ci accompagna con la sua bellezza fino a Scario e Maratea.

PROCIDA

procida_panoramica.jpg
procida_marina_grande1.jpg
procida_mari_chiaiolella1.jpg
procida_corricella_1.jpg
procida_terra_murata.jpg
procida_pericoli_.jpg


La più piccola delle Isole Flegree, la più vicina a Napoli, la meno contaminata dal turismo sfrenato e lussuoso. Con quasi intatta la sua bellezza naturale l'isola di Procida, si rivela luogo ideale per vacanze di mare. Le ampie spiagge, le numerose baie e calette dell'isola di Procida, le insenature sparse lungo tutta la costa di Procida , dal punto di vista nautico offrono ridosso a qualsiasi tipo di vento.

porti ed ancoraggi dell'isola di Procida
L'isola di Procida conta tre porticcioli: MARINA GRANDE, MARINA CORRICELLA, MARINA CHIAIOLELLA.

MARINA GRANDE
è l'approdo principale dell'isola di Procida. E' scalo commerciale per traghetti ed aliscafi di linea che collegano Procida con Pozzuoli, Napoli d Ischia, adiacente ad esso si sviluppa anche il nuovo porto turistico dell'isola: il Marina di Procida con servizio mooring, luce, acqua e docce. Qui Progettoceano ha la sua base.

MARINA CORRICELLA
, incantevole isola nell'isola, borgo di pescatori, inaccessibile alle auto e ciclomotori, conserva esattamente il fascino antico di “villaggio di pescatori “. Riservato ai mezzi dediti all'attività della pesca, è tuttavia praticabile se, con massima attenzione, entrando dal I° ingresso – lato punta dei Monaci – ci si affianca ad una delle tante unità da pesca. A terra si arriva con il tender. Fare attenzione ai bassi fondali. L'esposizione è a SUD.

MARINA CHIAIOLELLA
, è un porticciolo adibito sia al diporto che alla pesca. All'interno, distributore carburante e diversi pontili di marina privati con servizio mooring, luce, acqua e docce. Esposizione a sud, difficile l'accesso al porto con forti venti sciroccali.

Miglior ancoraggio dell'isola di Procida ed ottima, in notturna, la rada della “CHIAIA”, ampia baia aperta a SUD, adiacente il porticciolo della Corricella. Perfetto ridosso dai venti del III° e IV° quadrante, incantevole lo scenario, buon tenitore il fondale che è principalmente sabbioso con zone di poseidonia. Equivalenti tutte le altre insenature e baie dell'isola di Procida, fatta eccezione per “il carbogno” dove gli alti fondali rocciosi non si prestano ad un sicuro ancoraggio e dove attualmente è in esercizio un'allevamento ittico e grosse gabbie sono segnalate da boe luminose.

pericoli
: PUNTA SERRA lingua rocciosa che si estende per oltre 200 mt dalla montagna, coperta dai frangenti. SCOGLI AFFIORANTI in prossimità di “Punta Cottimo” e di “Punta Lingua”.

ORMEGGI PROCIDA
MARINA GRANDE
marina di procida
081 896 96 68
lega navale
MARINA CHIAIOLELLA
yachting S.Margherita
081 896 80 74
procida yachting club
081 810 14 81
costamare
330 81 19 49
ippocampo
081 810 14 37
ASSISTENZA MEDICA
pronto soccorso
081 896 90 58
081 810 12 13
guardia medica
081 896 93 18
081 896 96 60
FARMACIE:
piazza dei martiri
081 896 88 83
S. Leonardo
081 896 70 42
S. Giacomo
081 896 79 80
BANCHE E POSTA :
sanpaolo banco napoli
081 810 14 89
credem
081 896 78 38
credito popolare
081 896 81 16
ufficio postale
081 896 07 32
TAXI
081 896 87 75

ISCHIA

ORMEGGI ISCHIA
ISCHIA PORTO
marina di ischia
081 33 34 070
franco
330 55 79 37
ISCHIA CASAMICCIOLA
cala degli aragonesi
081 98 06 86
pontili comunali
081 507 25 45
ISCHIA S. ANGELO
porto s.angelo
081 99 91 02
TAXI MARE
333 34 29 025
ASSISTENZA MEDICA
pronto soccorso
081 99 89 89
guardia medica
081 99 86 55
ospedale Rizzoli
081 98 04 40
FARMACIE:
ISCHIA PORTO
Internazionale
081 33 31 275
S. Anna
081 99 16 24
Mirabella
081 99 12 37
ISCHIA CASAMICCIOLA
De Luise
081 99 40 60
ISCHIA LACCO AMENO
Cantone
081 90 02 24
ISCHIA FORIO
S. Leonardo
081 90 70 64
Migliaccio
081 98 93 55
TAXI
ISCHIA PORTO
081 98 49 98
ISCHIA CASAMICCIOLA
081 90 03 69
FORIO
081 90 72 51
ischia_castello_aragonese.jpg
ischia_gozzi__sant_angelo.jpg
ischia_porto.jpg
ischia_sant__elo_spiaggia.jpg
ischia_sant_angelo.jpg

A poco più di un miglio di distanza dall'isola di Procida e dalla nostra base, Ischia, l'isola verde - termale per eccellenza – grande quasi quanto una città ma tranquilla come solo un'isola sa essere, è meta preferita da quanti vogliano abbinare la vacanza a mare ai mille aspetti con i quali Ischia si propone.

porti ed ancoraggi dell'isola di Ischia
I porti: ISCHIA PORTO - ISCHIA CASAMICCIOLA – ISCHIA FORIO – ISCHIA S. ANGELO

ISCHIA PORTO è un'insenatura naturale, completamente banchinato e a chiusura totale, completamente riparato da qualsiasi vento, ma altamente trafficata. Unico neo, la risacca generata dalle potenti eliche dei traghetti ed aliscafi di linea che collegano continuamente Ischia Porto con Pozzuoli e Napoli. E' quasi impossibile valersi del transito, dato che le strutture galleggianti del Marina di Ischia entrando sulla sinistra, sono sempre molto affollate. Il rifornimento carburante è assicurato dal distributore IP, entrando sulla destra. Anche qui sono presenti ulteriori pontili galleggianti, ma non sono meno affollati. Nel porto di Ischia non è consentito il libero ormeggio.

ISCHIA CASAMICCIOLA
Porto commerciale e turistico. Prestare la massima attenzione sia per i bassi fondali sabbiosi sviluppatisi al centro del porto, che per il notevole traffico degli aliscafi e traghetti di linea che collegano Ischia Casamicciola con Pozzuoli e Napoli. Gli ormeggi sono garantiti in banchina contattando il marina di Cala degli Aragonesi, dai pontili galleggianti comunali ed anche dal marina sito alla immediata destra entrando in porto. Attenzione con venti provenienti dal I° quadrante.

ISCHIA FORIO
Si suggerisce vivamente di evitare l'accesso a causa dei numerosi affioranti, molti non segnalati, sparsi lungo l'ingresso ed in allineamento con Punta Imperatore. Ischia Forio è porticciolo per piccole imbarcazioni.

ISCHIA SANT'ANGELO
Il porticciolo di Ischia Sant'Angelo è molto caratteristico ma consta di pochi posti barca. L'ambiente è davvero esclusivo. Sicuramente il “fiore all'occhiello” da privilegiare se Ischia è sulla vostra rotta. Alla ristrettezza del porticciolo replica omonima enorme baia, esposta a sud, dunque ideale per trascorrere una notte alla fonda col bel tempo, ridossati dalla brezza di NW. Il fondale è tutto sabbioso e non ci sono pericoli. Si segnala inoltre la spiaggia termale, alle cui fumarole è consentito il libero accesso.

da non perdere: baia di S. ANGELO, SORGETO con sorgenti naturali di acqua calda, baia di S. FRANCESCO, SAMMONTANA, l'insenatura del CASTELLO ARAGONESE e CARTAROMANA.


pericoli : ISCHIA FORIO con le secche e i più scogli affioranti sparsi lungo il lato W, che si allungano fino a 500 mt. dalla costa, rappresenta l'unico serio pericolo dell'isola di Ischia.

ischia_cartina.jpg
ischia_sant__gelo_da_mare.jpg

CAPRI

capri_da_lontano.jpg
capri_faragl_i_da_lontano.jpg
capri_marina_piccola.jpg
capri_faraglioni.jpg
capri_piazzetta.jpg
capri_cartina.jpg


Sicuramente delle Isole partenopee è quella più conosciuta, elegante e raffinata. Viste mozzafiato dal mare, scorci suggestivi anche da terra. Da non perdere le passeggiate tra i vicoli carichi di storia che dalla piazzetta di Capri, giungono fino al mare . . . a Marina Grande da un lato, a Marina piccola dall'altro . . .

porti ed ancoraggi dell'isola di Capri
Il porto di Capri, Marina Grande, è costituito da una darsena protetta da due moli, uno foraneo a gomito e l'altro di sottoflutto. E' suddiviso in tre zone: il Porto Commerciale di Capri (bacino di levante), Porto Turistico di Marina di Capri e la Darsena (bacino di ponente). All'interno del porto turistico è possibile ormeggiare sia in banchina sia ai galleggianti. La darsena è riservata alle piccole imbarcazioni. Servizio mooring luce ed acqua e docce. Il servizio carburante è assicurato dal distributore AGIP.

Si sconsiglia la rada fuori Marina Grande a causa dell'enorme traffico commerciale.
Tra le nostre rade preferite di Capri, sicuramente figura Marina Piccola. Completamente aperto a SUD, più che un marina è una baia dove è possibile un approdo (privo di servizi) inteso come scalo per i tender. E' bene sapere che il fondale, misto tra sabbia e poseidona, risale dolcemente dai 70 mt fino ai 10 mt. Consigliamo la fonda nella parte più interna entrando nella baia lato sinistro.

Si sconsigliano gli ancoraggi in tutte le altre baie, causa i fondali alti e rocciosi.


ORMEGGI CAPRI
MARINA DI CAPRI
081 837 89 50
ASSISTENZA MEDICA
pronto soccorso
081 838 12 05
guardia medica
081 838 12 39
ospedale
081 838 11 11
FARMACIE:
CAPRI - piazzetta
Internazionale
081 837 04 85
Quisisana
081 837 01 85
CAPRI PORTO
Farmacia del porto
081 837 58 44
ANACAPRI
Barile
081 837 14 60
TAXI
081 837 66 57

POSITANO E "LI GALLI "

positano_antica.jpg
positano_torre.jpg
positano_duomo.jpg
positano_spiaggia.jpg
positano_paese.jpg

Positano è il più rinomato paesino di tutta la costiera amalfitana. Dopo Amalfi, è certamente il centro più visitato. Si riconosce dal mare per il grande traffico di aliscafi e mezzi veloci che uniscono Positano con Amalfi, Capri, Sorrento, Napoli. E' paesaggio incantevole, pittoresca cascata di casette colorate addossate le une alle altre, intersecate da piccole strade, vicoli e scale che salgono dal mare fino alla collina. In questa fantastica località possiamo trovare portici, viottoli, sottopassi e gradinate del tutto particolari e sicuramente un aspetto del tutto suggestivo lo offrono le tante boutique che hanno reso famosa la "moda Positano".
A Positano non esiste porto, va considerato come scalo ed è possibile la rada solo con buon tempo. Unica possibilità di ormeggio è ancorare dinanzi il paese e scendere a terra con il tender, oppure valersi del servizio mooring e taxi per chi intende scendere a terra con tutta comodità. Non ancorare sulle rotte degli aliscafi di linea.
A tre miglia dalla costa verso il largo, all'altezza di Positano, si ergono gli isolotti "li Galli" o Sirenuse, piccolo arcipelago, oggi parco, composto da tre isolotti: il Gallo Lungo, la Rotonda ed il Castelluccio, ritenuto da sempre mitica dimora delle sirene. Poco distante verso nord, vi segnaliamo il famoso isolotto di De Filippo, dove Eduardo si ritirava per scrivere le sue commedie.

ORMEGGIO POSITANO
boe 089 811 888
ASSISTENZA MEDICA
pronto soccorso C.R.I.
089 811 912
guardia medica
089 811 444
FARMACIA :
089 875 863
TAXI
089 811 895
089 875 541

AMALFI

amalfi.jpg
amalfi_paesino.jpg
amalfi_duomo_e_campanile.jpg
amalfi_ormeggio.jpg
amalfi_in_porto.jpg
ORMEGGI AMALFI
pontile coppola
089 87 30 91
368 61 03 06
aniello
338 21 93 421
ASSISTENZA MEDICA
guardia medica
089 87 72 08
FARMACIE:
degli arsenali
089 871 063
del cervo
089 871 045
BANCHE E POSTA :
sanpaolo banco napoli
089 871 005
banca della campania
089 871 103
ufficio postale
089 830 48 11
TAXI
089 873 190

A metà strada tra Napoli e Salerno, Amalfi è antico borgo marinaro che conserva le sue bellezze di Repubblica Marinara. Il navigante la riconosce perchè arroccata sulla collinetta che degrada poi dolcemente verso il mare. Il Duomo di S. Andrea, famosissima e bellissima cattedrale di Amalfi risulta punto cospicuo. L'avvicinamento è possibile sia di giorno che di notte, non vi sono pericoli ed insidie, tranne che sparsi segnali e gavitelli da pesca non illuminati in prossimità della costa. L'ingresso in porto diventa pericoloso con forti venti sciroccali.
Il porticciolo, con servizio mooring, acqua e luce, è molto accogliente. Il pontile che si congiunge alla spiaggia è particolarmente bello di sera, quando passeggiando lungo il porto si può mirare la trasparenza dell'acqua, messa in risalto dai chiari ciottoli della spiaggia. Il paese è molto elegante, un piccolo centro da girare a piedi. Appena lasciata la strada principale è tutto un susseguirsi ed accavallarsi di stradine, vicoletti e scalinate che portano su terrazzini da cui godere di una vista mozzafiato.
Amalfi è inoltre ottimo punto di partenza per un'escursione in bus a Vietri, famosa per le sue ceramiche così come a Maiori e a Ravello, rinomatissimo centro da non perdere. Continuando l'escursione via mare, una sosta ed un bagno sicuramente lo merita la vicinissima Conca dei Marini, accogliente centro turistico mentre a pochi minuti da Conca dei Marini ci si imbatte nella grotta delle Smeraldo, particolarmente apprezzata per i colori dell'acqua e nella quale si trova un presepe sommerso in ceramica vietrese.

amalfi_cartina_porto.jpg
amalfi_duomo.jpg
amalfi_particolare_duomo.jpg
amalfi_porticciolo.jpg

AGROPOLI

agropoli_paestum.jpg
agropoli_tempio.jpg

Agropoli chiude a SE il Golfo di Salerno. Originariamente è borgo medioevale, arroccato su un piccolo promontorio roccioso attorno cui si sono sviluppati i quartieri moderni dell'abitato. Molto carino da visistare, il centro storico di Agropoli assicura una passeggiata ed una serata veramente caratteristica , tra i vicoli e le salite del borgo medioevale. Anche la parte nuova della cittadina merita una lunga passeggiata. Il porto di Agropoli è un buon ridosso da tutti i venti, specialmente con venti provenienti da SW. All'interno del porto, numerosi sono i pontili galleggianti dove poter ormeggiare. Tutti forniscono servizio mooring, luce e acqua. E' possibile il rifornimento di carburante, assicurato dal distributore IP , situato alla radice del molo di sopraflutto. Entrando in porto lo troverete in fondo sulla destra. Lo scalo è gradevole e può servire anche come scalo logistico per una visita archeologica alle rovine di Paestum ed al suo famigerato Tempio di Athena, distante solo 9 km verso N.

agropoli_porto.jpg

PUNTA LICOSA E ACCIAROLI

punta_licosa_chiesa.jpg
punta_licosa_roccia.jpg
punta_licosa.jpg
ORMEGGI ACCIAROLI
guariglia
0974 90 42 10
del sorbo
0974 90 46 23
ASSISTENZA MEDICA
guardia medica
0974 90 12 14
ospedale
0974 90 13 21
FARMACIE:
guida
0974 90 14 89
perna
0974 90 45 14
BANCHE E POSTA:
banca emilia romagna
0974 90 40 42
ufficio postale
0974 90 50 33

Navigando verso S, appena lasciato il porto di Agropoli, puntiamo verso Punta Licosa. Subito incrociamo il porto di S. Marco di Castellabate, circa 5 miglia a SSW di Agropoli, piccolo centro concentrato in cima ad una collina sormontata da un castello e il cui porto offre ridosso soprattutto ai mezzi da pesca. A 2,5 miglia Punta Licosa in tutta la sua bellezza, con la sua pineta che arriva fino al mare e con le sue pericolosissime secche rocciose che si spingono oltre 2 miglia dalla costa. Punta Licosa, bassa e prominente, si prolunga verso il largo con l'isolotto omonimo, basso e roccioso, sormontato dalla torretta di un faro. Il passaggio non è sicuro, le secche non segnalate. E' necessario un ampio giro attorno Punta Licosa per doppiare il capo, dato che le secche rocciose coperte da 3 metri di acqua, si distendono fino ad 1 miglio dalla costa, procedendo con rotta SSW. La profondità aumenta molto molto gradatamente. Prestare dunque molta attenzione. Doppiata Punta Licosa, situata a 2 miglia a SE da essa, l'insenatura dell'Ogliastra è caratterizzata da un piccolo centro balneare, orlata da una lunga spiaggia. Troverete qui un piacevole ancoraggio ridossato con venti compresi tra NNW ed E. A sole 5 miglia da Ogliastro e a 7,5 miglia da Punta Licosa , navigando verso SE si apre Acciaroli. Il paese è un piccolo borgo che con il suo porticciolo, sempre affollato, è sicuramente uno scalo simpatico ed abbastanza tranquillo. Possibile anche l'ancoraggio in rada di fronte la spiaggetta prima dell'ingresso in porto. ATTENZIONI AI FONDALI , che si alternano in tratti sabbiosi e rocciosi. in prto il rifornimento di carburane è garantito dal distributore AGIP.

PERICOLI : si segnala la secca Vecchia e la secca del Generale , ricche di affioranti e semiaffiornati proprio a pochi metri dall'estremità del molo con direzione 155°. Provendendo da S dovrete tenervi a quasi un miglio al largo. Si consiglia di effettuare l'ingresso in porto, da qualsiasi direzioni proveniate, tenendovi molto al largo e dirigendo verso l'ingresso del porto solo quando esso vi risulterà per 90°. L'estremità del molo è sormontata da una statua bianca della Madonna, che è buon punto di riferimento.

Per chi naviga in notturna, l'avvicinamento si deve effettuare tenendosi nel settore bianco del molo esterno, per evitare le secche e i pericoli descritti, segnalati e limitati dal settore rosso dello stesso faro, e da quello del faro situato sulla spiaggia più avanti 400 metri verso E

PALINURO E MARINA DI CAMEROTA

palinuro_baia.jpg
palinuro_porto.jpg
palinuro_capo.jpg
palinuro_panorama.jpg
camerota.jpg
ORMEGGI PALINURO
luigi palinuro
347 61 57 973
marina di camerota
0974 93 98 13
ASSISTENZA MEDICA
guardia medica palinuro
0974 60 94 81
pronto soccorso palinuro
0974 93 83 71
g.dia medica camerota
0974 60 94 82
pronto soccorso camerota
0974 93 91 64
FARMACIE:
palinuro
0974 93 82 33
palinuro
0974 93 13 15
camerota
0974 93 91 10
camerota
0974 93 20 49
BANCHE E POSTA :
sanpaolo palinuro
0974 93 82 30
banco salerno palinuro
0974 93 11 17
ufficio postale palinuro
0974 93 83 76
banca carme camerota
0974 93 22 71
sanpaolo camerota
0974 93 90 39
ufficio postale camerota
0974 93 21 02

Procedendo verso S, capo Palinuro, prominente, elevato a picco sul mare costituisce il miglior punto cospicuo di tutta questa costa; esso è sormontato da due edifici bianchi - il faro ed la torre del vecchio semaforo - molto ben in vista. A fianco del faro noterete anche una antenna metallica. Il porto di Palinuro, situato sul lato N del capo stesso, è ridossato in un'ansa circondata da versi colline, orlata a S da una piccola spiaggia di sabbia chiara. E' ridossato da quasi tutti i venti , solo quelli provwenienti da NW e di NE possono diventare fastidiosi. Lo scalo è piacevole e tranquillo. Il paese di Palinuro si trova a circa 1 km dal porto. il collegamento paese - porto è assicurato dal servizio navetta.

ancoraggi a sud di capo palinuro
tutta la bellezza di capo Palinuro sembra concentrarsi sul versante S, dove si trovano ancoraggi e baie di grande fascino. Lasciato il porto di Palinuro e procedendo verso S, è solo una bellissima sequenza di cale e grotte di incontaminata bellezza. E questo fino all'isola del coniglio, che delimita la cala del buondormire e poco più a S , l'arco naturale. Tutto da vedere. Consigliamo una grande giornata alla fonda in una di queste baie contornate da una natura strepitosa. I fondali sono sicuri sottocosta, mentre nelle baie degradano dolcemente. potrete dar fondo tranquillamente su 5 - 7 metri d'acqua su fondali di sabbia chiara.

Poco lontano dalla spiaggia dell'arco naturale di Palinuro, spicca Marina di Camerota, un borgo pittoresco fiancheggiato da un porto ben ridossato, circondato da spiaggie bellissime e di sabbia chiara, che rendono ancora più belli i colori dei fondali. L'ambiente è simpatico ed accogliente, il porto ampio è servito da pontili galleggianti con moorign, luce, acque , doccie. Vale ben la pena fermarsi.

PERICOLI
: porre attenzione ad una secca sabbiosa al centro dell'ingresso del porto di Marina di Camerota, molto facilmente non segnalata ma riconoscibile dal chiarore dell'acqua. L'entrata in porto avverra stringendo sulla sinistra, dato che l'isabbiamento tende verso il molo di sottoflutto. E' possibile anche l'ancoraggio in rada su fondale sabbioso in 5 metri d'acqua, proprio nell'ansa avanti il porto.

Segnalate invece la presenza di gabbie per allevamento pesci, poste al largo ma proprio all'altezza del porto.

da non perdere: le calanche situate nelle immediate vicinanze del porto di Marina di Camerota.
Porto Infreschi o Baia degli Infreschi, situato a N di punta iscoletti, che delimita l'estremità W del Golfo di Policastro. E' una magnifica calanca, in uno scenario unico e selvaggio, orlata da piccole spiaggie con fondali chiari, separate da punte rocciose che rendono baia degli infreschi uno dei più bei ancoraggi della costa. La baia è ridossata con venti provenienti da W e N , molto esposta invece con venti sciroccali. Le profondità , alte all'entrata, decrescono regolarmente cerso l'interno. non sono regolari date le secche presenti sottocosta. Il fondale è sabbioso con poseidonia.

palinuro_.jpg
camerota_baia_infreschi.jpg
camerota_infreschi.jpg
cilento_costa.jpg
cilento.jpg
scario_la_costa.jpg

SCARIO

Oltre punta Iscoletti e Baia degli Infreschi, procedendo verso S si apre la costa occidentale del Golfo di Policastro. Vi sono riservati bellissimi scorci, contornati dal carattere selvaggio della costa, che è praticamente deserta e che permette degli ancoraggi senza pari - se riuscirete ad avvicinarvi con massima attenzione - e solo col bel tempo - data la presenza di sparse secche rocciose e scogli semiaffioranti soprattutto sotto costa. all'estremità dell'insenatura del Golfo di Policastro, spicca per la sua bellezza Scario, centro piccolo ma molo caratteristico, palesemente di origine marinara. E' con molta probabilità il centro più affascinannte del Golfo. Raggiungibile da qui anche Padula, per una visita alla famosissima Certosa di San Lorenzo.

scario_padula.jpg
scario_chiostro_certosa.jpg

MARATEA

maratea_porto.jpg
maratea_redentore.jpg
maratea_spiaggetta.jpg
maratea_costa.jpg
maratea_pineta.jpg
ORMEGGI MARATEA
consorzio maratea
0973 87 73 07
lega navale
0973 76 45 52
schettini
339 44 30 401
ASSISTENZA MEDICA
guardia medica
0973 87 62 62
pronto soccorso
0973 87 65 36
asl
0973 87 51 11
FARMACIE:
brando
0973 87 61 58
fortunato
0973 87 61 31
BANCHE E POSTA :
sanpaolo banco napoli
0973 87 62 61
banca mediterranea
0973 87 62 37
banca carime
0973 87 69 33
ufficio postale
0973 87 67 11

Dal versante E del golfo di Policastro, e a chiusura dello stesso golfo, troviamo Maratea, centro principale della costa ed ultimo punto di scalo e ultimo porto sicuro per chi voglia continuare la navigazione verso S. La costa che ci accompagna fin fuori il porto di Maratea è molto bella, molto frastagliata data la presenza di scogliere rocciose che solo in alcuni tratti si aprono per lasciare respiro a piccole e caratteristiche spiagge di sabbia grigia. Sovrastata da alte pendici che scendono fino al mare, la ricca vegetazione dà origine a numerose pinete che circondano baie tranquille e poco affollate. E' possibile avvicinarsi, la costa è sicura e non presenta difficoltà. L'unico pericolo è costituito dalla Secca della Giumenta, con soli 1,30 mt di acqua che copre una pericolosa sporgenza rocciosa situata a 0,25 miglia dalla riva e a 0,35 miglia a SE dell'isolotto di San Ianni, nelle immediate vicinanze del porto di Maratea. Porre attenzione e consultare le carte nautiche. Lo stesso isolotto di San Ianni è bellissimo punto di ancoraggio , a condizione che l'avvicinamento avvenga con le dovute massime attenzioni e cautela.
Il porto di Maratea si riconosce solo avvicinandosi a meno di un miglio di distanza. Ma per chi proviene dal largo, potrà riconoscere il paese di Maratea, arroccato su un fianco della montagna, a circa 500 metri sopra il porto, dominato da uno sperone roccioso con sopra una gigantesca statua del Redentore, chiara ed alta 22 metri, visibile da tutte le direzioni ed illuminata, per chi invece naviga in notturna. L'ingresso del porto è stretto e l'alto muro del molo N nasconde le barche in uscita, procedere quindi a velocità limitata. i pontili sono serviti da mooring, acqua e luce. Il paese di Maratea, ai piedi dell'enorme statua del Redentore, è decisamente fuori mano, ma non per questo da perdere. Ricco di vicoli pieni di vita e molto caratteristici, una concentrazione di stradine che si intrecciano le une con le altre, rendono unica la visita al paese. Il collegamento è assicurato da un servizio navetta.

torna ad inizio pagina

progettoceano vacanze in barca a vela isola di procida napoli italy +39 081 896 01 69
info@sailyachtnapolicharter.it